.
Annunci online

VINLAND Dopo tanto autoerotismo, l'autoironia è fondamentale.
Una buona scusa per non rinnovare il bollo del motorino..
post pubblicato in A volte parlo anche di me.., il 3 settembre 2008




Immaginatemi in vacanza, mentre da una terrazza guardo il mare con un Daiquiri in mano (va beh è una Coca Cola, ma non sottiliziamo).
Insomma, immaginatemi a non pensare a nulla, mentre leggo che il 10 Settembre ci sarà la fine del mondo.

Sembra infatti ch a Ginevra abbiano bucato le montagne per costruire un accelleratore di particelle che arriva fino in Francia.(e poi dicono che a fare materie scientifiche si trovano lavori seri). Sicuramente è una stronzata, ma il 10 Settembre inizierà un esperimento che secondo qualcuno potrebbe avere come effetto collaterale quello di generare un buco nero che inghiottirà dentro di se tutto il pianeta. 
E Bruce Willis oramai è vecchio per salvare il mondo come quella volta con l'asteroide o le tre volte con i terroristi a New York.

Non che io ambisca a venir risucchiato in un buco nero la settimana prossima. Ma mi conforterebbe se la fine del mondo fosse annunciata da un countdown:

"Avvertiamo i gentili terrestri che il Pianeta, sta per implodere. Allacciate le cinture e non fumate.."

Ma sì che finisca pure questo mondo.
Abbiamo visto la Juventus in serie B.
Abbiamo avuto il meglio.
Mercantia
post pubblicato in A volte parlo anche di me.., il 21 luglio 2008
 



Capisco che basterebbe poco per vivere serenamente. 
E che forse, le ansie che ogni giorno mi distruggono la mente, il futuro, il denaro, la casa, la formazione, il lavoro, non valgono la mia serenità.
Ed impediscono di riconoscere cosa c'è di bello nel mondo.

Avete presente l'ultimo sabato di vacanze estive, prima dell'inizio della scuola?
La malinconia che ti dice che tutta la bellezza che hai appena assaporato, se ne va irremediabilmente via. La festa è finita.

Forse il nostro problema è quello di sentirlo normale, addirittura giusto, il suono della campanella che ti riporta alla corsa per diventare qualcuno.

.. e poi ci sei tu, che quando chiudi gli occhi non riesci a non tremare.




permalink | inviato da vinland il 21/7/2008 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Non pensiamo a Berlusconi..
post pubblicato in A volte parlo anche di me.., il 8 luglio 2008





Berlusconi tratta il Parlamento come se fosse l'anticamera della Villa della Maddalena.
Oggi mi è parso di capire al TG che il Capo ha minaciato di bloccare l'attività parlamentare se non verrà approvato il Lodo Schifani con l'immunità per le quattro alte cariche dello stato.

L'opposizione è vigile come una balena arenata sulla spiaggia. E ne ha l'identica attrattiva per l'elettorato.

Ma io non voglio pensarci. Non voglio tediare i miei 4 lettori con un saccente "ve l'avevo detto". Non voglio dire che è oramai due anni che ribadisco ad ogni vento che il problema non è che Berlusconi è di destra. Il problema è che Berlusconi è un rischio per la democrazia. 

Ma non ne voglio parlare. Come dice Niccolò è bene parlare d'altro..

Seguo il suo consiglio ed il suo elenco di argomenti per post seri:

1) Il caldo

I miei ammiratori avranno notato che ho cambiato radicalmente look in questo periodo. Dai consueti jeans con camicia, ad elegantissimi bermuda e polo (ralph lauren, è l'unico lusso che mi concedo.. oltre i sigari coiba ovviamente). Durante la settimana è previsto anche un radicale taglio di capelli. 
Qua lancio un appello: Chi vuole salvare la mia capigliatura intervenga per via telefonica o per via personale o per mezzo del blog entro mercoledì pomeriggio per farmi desistere dall'idea

2) Le zanzare

A Siena ce ne sono di cattivissime. Ieri una zanzara è volata via rubandomi una fila di salciccie dal barbecue.

3) Le creme solari

Controllando le etichette tutte le creme solari che ho in casa contengono Oxybenzone in quantià più o meno rilevanti. Mi direte? sai cos'è l'Oxybenzone
Assolutamente no. Potrebbe essere sperma di zebra. E noi ce lo spalmiamo in faccia. (battuta rubata ndr)

4) La scomparsa dell'orso polare

.. e se ci pensate bene è scomparsa pure Licia Colò in mezzo agli orsi a pubblicizzare le Golia..

5) Il boicottaggio delle Olimpiadi

Ho sentito dire a Napolitano al TG che è bene che le Olimpiadi vengano organizzate dalla Cina, che è un paese emergente e che deve entrare a pieno titolo nella comunità internazionale. 
Che poi ci sia la pena di morte per reati connessi alla pubblica amministrazione o per i piccoli furti che ne frega? Che ogni mese vengono organizzate esecuzioni di massa negli stadi che ci importa?
Se le Olimpiadi saranno una vetrina per la celebrazione di un regime di burocrati ed assassini, è un nostro problema?..

No perchè sono un paese emergente.
Napolità, ma vaffanculo.

6) Il Calciomercato

Sono poco aggiornato sulla situazione internazionale del mercato. 
Ma in compenso ho terminato giusto ieri il mercato per la mia squadra di PES, lo Sprugnaccio F.C.

In porta: Dudek (memore della storica umiliazione al Milan a Istambul).
Difesa con: Puyol, Gamberini, Carragher
Centrocampo: Beletti, Montolivo, Xavi, Francini (modificando nome ed aspetto di Park Ji Sung)
Attacco: la pulga Lionel Messi, il fenomeno Adrian Mutu, Wayne Rooney

7) Le code in autostrada

Oh Niccolò... Ho una Punto 1100 nel 1999 scassata che fa 11 km con un litro. Dove vuoi che vada?

8) I flirt dei calciatori

Il flirt dell'ex pippone della fiorentina Reginaldo con Elisabetta Canalis, mi ha fatto capire che probabilmente, per quanto riguarda le persone di colore, non sono solo luoghi comuni...



permalink | inviato da vinland il 8/7/2008 alle 1:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Eroi del fango
post pubblicato in A volte parlo anche di me.., il 7 giugno 2008





Ore 14:00.

- Poso chi siamo?
- E' un casino, mancano i due gemelli, Maurizio è con la moglie.
- Non ci sono nemmeno Niccolò ed il Mascia, si sono fatti male.
- Si gioca noi. Ci hanno proposto il biscottone (accordo fra squadre in gergo calcistico) che si fa?
- Perdere nove a zero? Mai nella vita.. Io me la gioco.
- Partita vera?
- Partia vera.

Ore 20:00

- Cosimo, ci mancano i guanti per il portiere ed anche le mani da mettere dentro ai guanti.
- I guanti si trovano. Il portiere proviamo Marco. Fa l'alzatore a pallavolo.. sarà uguale .
- Ideona
- Ideona

Ore 20:30

- Il campo è una pozza di fango. Il gap tecnico è annullato.
- Si, ma noi non stiamo in piedi.
- Cosimo e Michele non hanno le scarpe con i tacchetti. Qua si scivola.
- Chi ha portato l'acqua?
- Manda Betta a comprarla.

Scende in campo il Gruppo Alcolico Senese. Maglie nere come gli All Blacks. Si gioca in trasferta, anche se siamo in casa. Gli altri hanno il pubblico delle grandi occasioni.

In porta Marco alzatore di pallavolo. Difesa: Michele, studente ex giocatore negli anni 90, io sovrappeso e cagionevole di salute, Mattia studente, ex giocatore di pallavolo, Luca, operatore informatico, mai entrato in un campo da calcio, Marco, studente, unico in forma ed abituato al campo. Attaccante Rocco, apprendista idraulico.
Pronti a subentrare El Poso, studente, libero di pallavolo, Giampa, commerciante, stoico nonostante l'infortunio.

Contro.. beh c'erano giocatori di promozione o eccellenza, tesserati in categoria, ex giocatori.
Agguerriti. Dovevano fare nove gol per passare il turno del girone. Forse vedendoci si sono sentiti un po' troppo sicuri di loro.

Fischio di inizio. C'è il fango il pallone non scorre.
Ragazzi se non possono portare palla sono uguali a noi. Solo che noi abbiamo più voglia.
(Io esco all'11° del primo tempo. Ho dato tutto. Di più non ce la faccio. E poi sono fondamentale come coach)
Al 15° quello che nessuno si aspettava, Marco trova un varco a centrocampo, e la calcia dove il portiere non la può arrivare.
1 a 0. Per noi.

Passano 10 minuti. Punizione da 25 metri. Marco tira, il portiere non la blocca, Rocco insacca.
L'arbitro fischia un fuorigioco inesistente.
Fine del primo tempo.

- Ragazzi, a livello fisico sono messi meglio di noi. Prendiamo fiato. Le punizioni non battiamole subito. Prendiamoci il nostro tempo. Guardiamoci tra di noi. Troppi tiri a caso. Luca passala. Rocco alza la testa. Mattia proponiti -

Si rientra in campo. Fangosi ed incazzati.
Al 20' palla alta in area di rigore, incomprensione portiere - difensore che vanno a sbattere, Rocco pronto insacca. Poco contano le urla del pubblico che chiedeva un fallo inesistente. E' gol.

Passano 5 minuti, azione di attacco, abilmente condotta dalle fasce, Giampa, tira ma non va, Marco tira, ma non va, arriva Michele che sicuro la sistema in porta. Apoteosi. Entro in campo.

Fischio finale.
Abbiamo il fango fino alle orecchie. Il mio battito cardiaco è ai massimi storici.
Credevano di trovare una squadra già battuta che si sarebbe sacrificata sul loro altare. Non è stato così. Siamo contenti di noi.

Negli spogliatoi il Poso pensa a quante palle ha anticipato di testa, Rocco litiga con gli spettatori ed io e Marco (portiere) già programmiamo la prossima iscrizione ad altri tornei.
Mattia accende la ventesima Benson della giornata e tossendo dice:
- Non si dica più che non ho i polmoni per giocare tutta una partita -
Nel frattempo insieme a Michele ed a Giampa costatiamo che se veniva il Mascia si vinceva.


Concludendo

Per dovere di cronaca sono costretto a dire che mentre noi ci prodigavamo in tutti questi atti al limite dell'eroismo i nostri avversari hanno fatto 5 gol, facendo concludere la partita con il rotondo punteggio di 5 a 3. Per loro.
Anche se.. un gol non era pienamente regolare, e sono cascati in terra per falli presunti per tutto il tempo.
Ma vuoi mettere perdere e festeggiare per la grande partita fatta, mentre i vincitori escono dal campo tristi per una qualificazione che si sentivano già in tasca?

In più come nelle peggiori trasmissioni sportive arrivano subito le lamentele.
- Ho giocato male ma avevo paura di prendere le botte. Questi "neri" davano i calci -


Perchè non è uno sport di mezze misure. Soprattutto se sei amatore, se gli altri sanno giocare meglio di te, ma sai che fino a quando hai fiato la palla dai piedi gliela puoi togliere.
Allora tutto è possibile. Sudando, lottando, prendendo le botte, cadendo di faccia nel fango perchè non hai le scarpe adatte. Tu caro mio, sarai anche un vincente, ma se corro ed ho rabbia la palla te la tolgo, cazzo.

Ed in mezzo al fango, ad inizio estate, quando giochi una partita come quella di ieri, ti accorgi che nella vita, a volte conta anche provarci. Anche quando sai che alla fine non uscirai vincitore.
Contano anche i momenti in cui, seduto nello spogliatoio ti conti le ferite, ti guardi indietro e pensi io non mi arrendo, io le cose le cambio, fino a quando ho fiato nei polmoni io la palla da qua non la faccio passare, fino a quando ho fiato in corpo non mi stanco di gridare agli altri che le cose possono cambiare.
Ragazzi se non possono portare palla sono uguali a noi. Solo che noi abbiamo più voglia.
 
Cosimo, partita vera?
Partita vera.




permalink | inviato da vinland il 7/6/2008 alle 15:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
Un post veramente lungo..
post pubblicato in A volte parlo anche di me.., il 4 marzo 2008



Uno) Forse capita solo a me. Ma probabilmente no. Non sono mai stato un tipo troppo originale. Ma insomma oggi ho una gran voglia di scrivere. Una voglia strana.. non voglia di scrivere un racconto, un articolo o quant'altro. Sento proprio il bisogno della scrittura come gesto fisico, come impegno della mente. La mia tesi ha fatto più progressi in questo pomeriggio che negli ultimi 4 mesi. Il Blog in silenzio da una settimana ha due nuovi post. Il mondo adesso è più bello. Scrivo.

Due) Perchè Corto Maltese? Per sembrare profondo. E quindi far colpo sulle donne. Bei tempi le Elementari quando bastava saper ruttare il proprio nome per essere popolari. E con questa battuta non sono più profondo.

Tre) Oggi è iniziato il mio 2008. Auguri, buon anno. Grazie mille. Non c'è di che. Ho comprato una agenda. Ho segnato i compleanni e non li ricordavo molti. Poi mi sono accorto che non avevo nessun impegno da segnare. Panico.

Quattro) In realtà la mia carriera universitaria è in una fase di stallo paurosa. Urgono al più presto 20 crediti, un po' di ordine mentale ed una motivazione qualsiasi per cui valga la pena continuare la carriera universitaria. Una scusa qualsasi. Non deve essere necessariamente buona. Mi convinco facilmente.

Cinque) La settimana scorsa ho finito di leggere un bel libro. Parlava di religione, di guerra e di come non sia impossibile cambiare in meglio la testa delle persone. Illuminante, ma uno schiaffo per i disillusi come me. Ho riletto pure la dedica, scritta a mano in prima pagina. Mi dovrei vergognare a dire che mi sono tornate le lacrime agli occhi? Grazie.

Sei) I Punti percentuali che Veltroni dice di recuparare su Berlusconi ogni settimana. Questo per introdurre il punto sette. 

Sette) Ma quanto è divertente la poltica nazionale e locale in questo periodo? Comunque sto iniziando a guardare i manifesti e mi sa che ho preso una decisione. Voto per Raul Bova.
Per quanto riguarda la politica locale. Io sarò pure un eversivo che scrive cose infamanti sui blog, sarò pure un irresponabile che parla a vanvera "quado farebbe meglio la notte ad andare a letto" però non contribuisco a far cadere (quasi) una giunta comunale per una cazzata ad un mese e mezzo dalle elezioni. Chi è più stronzo?

Otto) Stamani lei mi ha detto " Ma questa volta sei sicuro?".. e poi " Non farai mica come sempre che non sai prendere una decisione". Non ho saputo rispondere. Mi dispiace. Veramente.

Nove) Quante cose si capiscono dai portacd cd di qualche anno fa. A quanto pare attorno al 2001/2002 mi portavo dietro due cd di Eminem (di cui non ho mai capito più del 15 % di quello che cantava), addirittura un "De Gregori e Giovanna Marini", nonchè ben 3 cd degli U2. Mi sono vergognato di aver visto in quel portacd la copia masterizzata da chissà chi di Metal Machine Music di Lou Reed, immane cacata datata 1975, e considerato universalmente una schifezza già nel 1976. Magari al tempo ascoltandolo mi sarei dato pure delle arie da intenditore. Dovevo essere veramente antipatico da adolescente. Significativa comunque la ricomparsa e la conseguente riscoperta di bei cd quali Adore degli Smasching Pumkins, Into the darkness into the moda dei Meganoidi, Song of the deaf dei Queens of Stone Age

Dieci) Fuori dalla finestra sento abbaiare un cane da una quindicina di minuti. Probabilmente c'è un furto in corso. Ognuno fa il suo lavoro. Stasera tifo per il ladro.

Undici) Barzelletta israeliana raccontata a cena. Gaza. Due Palestinesi si incontrano. Uno prende da terra un sasso e lo tira. L'altro sbotta: - Eh no.. adesso non metterti a parlare di politica -

Dodici, ovvero dopo la barzelletta la triste realtà) Escalation del lancio di missili a corto raggio da Gaza verso Israele. Israele invade la Striscia. Rimangono uccisi decine di palestinesi molti bambini, scudi umani di quel popolo sciagurato tenuto ostaggio da una fazione di terroristi. Gli israeliani non trovano un miliziano che sia uno. Nemmeno qualcuno che gli assomigli. Gli Israeliani si ritirano. I miliziani di Hamas escono dalle loro tane e dichiarano la vittoria. La sera stessa ripartono i razzi verso Israele. Fino alla prossima invasione. E così in eterno.

Tredici) Inserito solamente per arrivare al punto 14

Quattordici) Ovvero i punti di vantaggio della Mens Sana Siena sulle seconde in classifica.




permalink | inviato da vinland il 4/3/2008 alle 0:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio