.
Annunci online

VINLAND Dopo tanto autoerotismo, l'autoironia è fondamentale.
Comunione e liberazione
post pubblicato in Anticlericarismi, il 16 agosto 2008


Rito di iniziazione per l'iscrizione a CL








permalink | inviato da vinland il 16/8/2008 alle 15:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Meno male che Gesù non era masochista..
post pubblicato in Anticlericarismi, il 1 agosto 2008



Domenica sera, mi ritrovo con degli amici ed, una birra qua, una birra là, ci ritroviamo a parlare di crocifissi nelle aule di scuola, matrimoni gay ed adozioni, visite di vescovi nelle scuole negate, costruzione di moschee e figura di Giovanni Paolo II.

Mi sono trovato anche a dover difendere quei ragazzi che l'estate scorsa si divertirono a distruggere un crocefisso con un mazzuolo e mettere al suo posto la scritta "Torno subito". 
Misero il video su youtube e si beccarono una denuncia per vandalismo (ma se il crocefisso lo compro ed è mio è vandalismo lo stesso?) e blasfemia (che ho scoperto essere un reato.. De Andrè si sbagliava. Non devono usare il pretesto delle donne e del vino per arrestarti. Hanno la legge per punire un blasfemo) e gli insulti di stampa e classe politica per un mese intero.
Magari non è stato un bel gesto, ma da qua a denunciare dei quindicenni ce ne corre.

Sopratutto mi sono reso conto che il vero problema delle persone è il credere troppo. In Dio, nella Chiesa, nei propri genitori, nella televisione, nella politica, negli amici, nell'amore, nell'odio, nella vendetta..
Si crede in tutto questo per consolazione, per paura e per abitudine.
Il crocifisso nelle scuole c'è sempre stato? Se lo tolgo chissà cosa potrebbe accadere con le classi già piene di islamici?.. E' solo paura irrazionale ed incontrollabile.
Liberiamoci dalle lenti con cui ci vogliono far vedere il mondo.
Forse scopriremo che la realtà vista con obbiettività non è poi tanto peggio della realtà vista attraverso i loro dogmi e le loro superstizioni.

Ah dimenticavo.. la discussione di domenica è finita con una delle migliori battute di
Daniele Luttazzi

"Meno male che Gusù non era masochista, altrimenti adesso avremmo crocefissi con l'erezione"
 



permalink | inviato da vinland il 1/8/2008 alle 1:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Conti alla mano. Walter è una sola.
post pubblicato in Anticlericarismi, il 26 aprile 2008

Facciamo un po' di conti..
Magari potrebbero un giorno servire al Leader Massimo per affondare lo stiletto sulla leaderschip di gommapiuma dello sconfitto Veltroni.

Il Fattore W

Allora:

Elezioni Poltiche 2006: La lista L'Ulivo che candida il vituperato Prodi alla Presidenza del Consiglio composta da DS, Margherita e Repubblicani Europei prende il 31, 3 % dei voti.

Elezioni Politiche 2008: Dopo due anni di rottura di coglioni con i congressi di DS e Margherita. Dopo aver organizzato le primarie del Partito Democratico con 4 milioni di votanti. Dopo aver rotto l'accordo di governo con la sinistra radicale e di conseguenza affossato l'esecutivo di Romano Prodi. Dopo la svolta kennedyana del partito imposta da Veltroni. Dopo aver candidato al Parlamento tutte le categorie sociali possibili. Dopo Marianna Madia, Calearo, l'operario della Thyssen, Pina Picerno, la cacciata di De Mita, i discorsi in mezzo agli ulivi, il pulman e cippe varie... Il Partito Democratico prende il 33,17% dei voti.

33,17 - 31,3 =
1,87 %

A voler proprio cercare il pelo nell'uovo si potrebbe dire che a differeza dell'Ulivo, il Partito Democratico ha imbarcato anche la pattuglia dei Radicali Italiani, che a parte episodici exploit un 1% scarso ad elezione riescono a raccimolarlo sempre.

Fatta la sottrazione si ha la dimensione elettorale della
"novità Veltroni".

Un po' pochino per proporsi come rinnovatore della politica italiana, no?


Appare miracolosamente Padre Pio
post pubblicato in Anticlericarismi, il 10 febbraio 2008
 



Il Frate Cappuccino appare miracolosamente nella frittata alle zucchine di un operaio a Pian delle Cortine. In coda alla posta di Strove, il santo immortalato da una telecamera a circuito chiuso.






Non c'è dubbio è lui (guarda le foto, anche se sei un ateo pezzo di merda in malafede capirai). Si moltiplicano le segnalazioni del Santo, ieri all'Autogrill di Montepulciano, giovedì alla fiera del mobile di Ponsacco, giorni fa in coda all'INAIL di Prato.

Degno preludio dell'esumazione delle sacre spoglie marce del Cappuccino che, ben lungi dall'essere un rito necrofilo e ripugnante, è un viatico di salvezza.




permalink | inviato da vinland il 10/2/2008 alle 16:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Potevo evitare le elezioni anticipate, ma non mi hanno dato retta
post pubblicato in Anticlericarismi, il 6 febbraio 2008



Napolitano ha indetto le elezioni anticipate. Andiamo quindi felicemente a rivotare con una legge porcata che probabilmente farà ricadere il prossimo governo dopo qualche anno. Poi di nuovo elezioni anticipate, due anni di governo, elezioni anticipate e via fino alla fine dei tempi..

Di chi è la colpa di tutto questo? E' di Mastella? di Dini? di Veltroni?

No, la colpa è sopratutto di Napolitano che non ha voluto seguire i MIEI consigli quando sono salito al Quirinale per le consultazioni. Adesso che i giochi sono oramai fatti posso svelarvi i retroscena.

Mi reco al Quirinale all'ora di pranzo.
Avevo l'appuntamento la mattina, ma avevo passato tutta la notte a guardare le repliche di AMICI. e la mattina non sono riuscito a svegliarmi.
Appena entrato al palazzo c'è stato un po' di imbarazzo con Clio. Avevamo una storia. Io la amavo, ma lei voleva solo sesso. Poi mi ha preferito Giorgio per i soldi.

Appena arrivato al Quirinale dico davanti ai giornalisti che parlerò con Napolitano solamente se si scuserà per l'appoggio all'Invasione Sovietica dell'Ungheria del 1956. Napolitano si arrabbia - E' quarantacinque anni che mi scuso - dice il perfido ex comunista. Poi cede.

Appena arrivati nell'intimità dello studio presidenziale, e dopo la consueta gara di rutti ( il Presidente vincerà ai punti, ma usando CocaCola non regolamentare) propongo la mia soluzione per la crisi. (
nella foto la soluzione)


Un Governo Bagnasco con una maggioranza di larghe, santissime e romane intese.
Napolitano obbietta subito che l'Italia è una repubblica laica e che non si può ammettere che la Chiesa decida per la vita di tutti i cittadini. Appena detto questo scoppia a ridere, quasi incredulo di quello che ha detto, e mi incita a continuare
Pochi punti programmatici per un Governo finalmente efficace:

- Difesa della vita in tutte le sue forme. Dal concepimento fino a quando si diventa operai della Thyssen & Kroups. Dopo l'assunzione in fabbrica cazzi loro. Mica si può garantire la vita di tutti in eterno e che cazzo.

- Lotta alle discriminazioni per gay, lesbiche e transessuali. Tutte le depravazioni verranno curate dalla Sanità Pubblica senza spese per il malato.

- Controllo del sistema delle vaccinazioni. Lo Stato non può continuare ad accollarsi costosi vaccini di massa, per malattie che, in fin dei conti, sono un castigo di Dio.

- Nuova legge elettorale. Vai a confessarti e dici al sacerdote chi vorresti in Parlamento.

- Piena libertà per islamici, protestanti, ortodossi, buddisti ed ebrei di professare la loro fede. Per garantire maggiori tutele chi professa una fede in contrasto con quella ufficiale, dovrà portare cucito sulla giacca un simbolo di colore diverso a seconda della religione professata. E' per tutelarvi meglio..

Per il rilancio dell'economia:

- Tassazione diretta per i rapporti anali. Basta con la gente che si incula a spese della comunità

- Abolizione dell' otto per mille. Reintroduzione della Decima
.

Avevo già incassato l'appoggio entusiasta di tutta la Casa delle Libertà e del Partito Democratico ( Veltroni mi ha detto: la teocrazia è un valore che non possiamo lasciare alla destra ) . Rinfondazione ci avrebbe dato appoggio esterno in cambio della Presidenza della Camera. Ovviamente non candidando quel frocio di Nichi vendola.

Era la soluzione migliore per il paese. Poi un'ora dopo mi sono fatto beccare da Napolitano mentre ero con Clio che voleva a tutti i costi dimostrarmi che gallina vecchia..
Arrabbiatissimo, ha fatto saltare tutto.

Sarà per la prossima crisi.

Sfoglia aprile